lunedì 8 settembre 2014

Il mercato galleggiante dei fiori di Amsterdam

Non occorre essere appassionati di giardinaggio per visitarlo, il mercato galleggiante dei fiori è una delle mete imperdibili per qualsiasi turista di passaggio ad Amsterdam


Ad Amsterdam la cultura del mercato è molto radicata.
Ce ne sono ben 12 che si tengono tutti i giorni dislocati in diverse zone della città, con gli stessi orari dei negozi e altri 15 che invece si svolgono solo in alcuni giorni della settimana o in occasioni particolari.
Il mercato dei fiori, o Bloemenmarkt in olandese, si tiene tutti i giorni e durante tutto l'anno.


Si estende lungo un tratto del canale Singel e ogni punto vendita si trova su una piattaforma che affiora dall'acqua su pali di legno, come una palafitta, ed è direttamente collegata alla strada che lo costeggia.
Si tratta perciò di costruzioni stabili ma il nome di 'mercato galleggiante' è rimasto, in ricordo del mercato originario iniziato nel 1862, quando le piante e i fiori arrivavano dalla campagna trasportati sui barconi che ormeggiavano proprio in questo punto della città.

 
Oggi invece la merce arriva qui giornalmente via terra con i furgoni e le piattaforme sono dei veri e propri negozi, con il lato che si affaccia sulla strada completamente aperto


Poichè si tratta di un luogo caratteristico di Amsterdam ed è quindi frequentatissimo dai turisti, in questo mercato non si trovano esclusivamente piante e fiori ma anche tutti i tipici souvenir olandesi


di cui naturalmente fanno parte anche i bulbi dei tulipani, che sono già confezionati in appositi sacchetti da regalo


Il turista più frettoloso e meno esigente dal punto di vista botanico ha solo l'imbarazzo della scelta, anche tra un infinito assortimento di starter-kit di tantissime piante, Cannabis compresa... 


Agli occhi di un giardiniere il mercato dei fiori di Amsterdam può dunque inizialmente apparire come un enorme baraccone turistico.
Non bisogna invece lasciarsi scoraggiare osservando solo i gadget e i souvenir esposti in primo piano lungo la via, perchè questo mercato in realtà offre molto di più


Basta non farsi trascinare dalla folla ed entrare invece in ognuno dei 15 negozi per scoprire l'aspetto più interessante del Bloemenmarkt...
Casse di rizomi e bulbi di ogni genere, non solo di tulipani, suddivisi per varietà e acquistabili sfusi


ma anche piante in vaso, fiori recisi per bouquet, accessori per giardinaggio e molto altro ancora...


Ogni venditore, oltre agli onnipresenti souvenir, ha infatti una propria specializzazione, come questo negozio che occupa lo spazio di tre piattaforme e ha il soffitto completamente rivestito da mazzi di fiori essiccati


con un effetto davvero unico e spettacolare!


All'interno di questi negozi si possono perciò trovare interessanti assortimenti di bulbi, spesso in allettanti offerte


oltre ad una incredibile varietà di semi di rinomati marchi, come l'inglese Thompson & Morgan e l'italianissimo Franchi Sementi


Indipendentemente dalla stagione, qualche negozio ha perfino l'angolo dedicato al Natale, con decorazioni e addobbi nei colori bianco e blu, tipici delle ceramiche di Delft


C'è anche chi, con orgoglio nazionale, espone allestimenti di tulipani in tessuto nei colori della bandiera olandese


o le gigantografie degli amatissimi sovrani, il re Willem-Alexander e la regina Màxima


ma non ci si dimentica nemmeno della ex-regina Beatrice, che ha recentemente abdicato in favore del figlio


Posso aver lasciato il Bloemenmarkt a mani vuote?
Ovviamente no!
Ecco il mio modesto (solo per questioni di bagaglio aereo) bottino...


Ho trovato dei bulbi giganti di un ciclamino ignoto ma a fiore bianco, Fritillaria meleagris 'Alba', Nectarscordum bulgaricum e Galanthus nivalis 'Flore pleno'.
Tra le infinite bustine di semi, ho scelto:
Nasturtium 'Milkmaid' e 'Prince Charming'
Nigella hispanica 'African Bride'
Eryngium giganteum 'Miss Willmott's Ghost' 
Iberis amara coronaria 'Empress'
Cleome hassleriana 'White Queen'
Scabiosa stellata 'Drumsticks'

Ma il viaggio di una giardiniera alla scoperta dell'Olanda continua...

Ecco tutti i post:
Cartoline dall'Olanda
L'Olanda e i tulipani 
Il Begijnhof di Amsterdam 
Sorprendenti bouquet di fiori dall'Olanda 
Le case galleggianti di Amsterdam e i loro giardini 

7 commenti:

  1. La mia ultima visita ad Amsterdam ormai risale a decenni fa, ma mi ricordo benissimo lo stordimento da sindrome di Stendhal che mi prese a girovagare per quel mercato! Ho ancora dei bulbi di tulipani rossi che ogni anno risaltano fuori indomiti...
    ps interessanti i tuoi acquisti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti confesso che ero ASSOLUTAMENTE decisa a non comprare nulla, guarda un po' se devo venire in Olanda per comprare i bulbi, ma quando ho scoperto cosa c'era davvero all'interno dei negozi...sono crollata! :-D
      E dal mercato galleggiante dei fiori ci sono ripassata più e più volte... :-D :-D :-D

      Elimina
    2. Waooo che meraviglia, da perdere la testa! Davvero invidiabile il tuo bottino. Io, a costo di tenerlo in mano tutto il viaggio, avrei comperato anche un grande mazzo di fiori essiccati. (Pur sapendo di mettere a rischio il mio matrimonio. . . )

      Elimina
    3. Io invece ho rinunciato a comperare TUTTI i diversi modelli di vasi per tulipani recisi...troppo belli!!!!
      PS.: notare che non ho MAI tenuto tulipani recisi in casa :-D

      Elimina
  2. il mercato dei fiori mi carica a molla ! Da perdere il controllo: come un monello in pasticceria, o una giardiniera al mercato dei fiori di A. Giustappunto !

    RispondiElimina
  3. Ciao a tutti , volevo chiedere come funziona per il trasporto in aereo con i bagagli a mano con tutti questi bulbi e semi ? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale, hai visto l'ultima foto?
      Sono i bulbi e i semi che ho comprato in Olanda e che hanno viaggiato con me in aereo nel mio bagaglio a mano senza nessun problema ai controlli in aeroporto.

      Elimina

Vuoi lasciare un commento?
Sarò felice di leggerlo e di risponderti!